Fondo Nuove Competenze: le Novità 2022

|

10 Febbraio 2022

Buone notizie per chi aveva presentato domanda di finanziamento a valere sul Fondo Nuove Competenze dell’ANPAL dopo il 31 maggio ed entro il 30 giugno 2021

È stata infatti riaperta l’istruttoria e la valutazione di tutte le istanze di accesso al Fondo Nuove Competenze presentate nei termini, ossia entro il 30 giugno 2021: è quanto stabilisce il decreto del commissario straordinario Anpal del 1° febbraio 2022.

Per favorire la realizzazione dei progetti formativi, semplificare la gestione e definire alcuni procedimenti sospesi, il decreto introduce modifiche ai termini delle integrazioni, per lo svolgimento delle attività formative e per la richiesta di saldo.

Fondo Nuove Competenze: cos’è

Ma facciamo un passo indietro: di cosa parliamo quando ci riferiamo al Fondo Nuove Competenze? Di cosa si tratta?

Il Fondo Nuove Competenze è un fondo pubblico cofinanziato dal Fondo sociale europeo, nato per contrastare gli effetti economici dell’epidemia Covid-19.

  • Permette alle imprese di adeguare le competenze dei lavoratori, destinando parte dell’orario alla formazione
  • Le ore di stipendio del personale in formazione sono a carico del fondo, grazie ai contributi dello Stato e del FsePon Spao, gestito da Anpal

In particolare, il Fondo prevede la concessione di contributi ai datori di lavoro privati che stipulino accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro sottoscritti dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori, per i quali le ore in riduzione dell’orario di lavoro siano destinate a percorsi di sviluppo delle competenze dei lavoratori.

I percorsi devono essere finalizzati a fornire ai lavoratori coinvolti le competenze necessarie per affrontare le mutate esigenze organizzative e produttive dell’impresa oppure a favorire percorsi di ricollocazione dei lavoratori.

Viene rimborsato il costo, comprensivo dei contributi previdenziali e assistenziali, delle ore di lavoro in riduzione destinate alla frequenza dei percorsi formativi.

E perché un’impresa dovrebbe scommettere sulla formazione dei propri dipendenti? Scopri i vantaggi della formazione finanziata: Formazione finanziata: le competenze come leva di sviluppo e competitività

 

Novità Fondo Nuove Competenze per le imprese rimaste in stand by

Con Decreto del 1° febbraio scorso, il Commissario straordinario dichiara che le domande inviate dopo il 31 maggio e in un primo momento rimaste in stand by per esaurimento delle risorse disponibili verranno ora ammesse a istruttoria e sottoposte a valutazione.

Imprese e formazione continua

 

Novità Fondo Nuove Competenze per le imprese già coinvolte

Il Decreto introduce inoltre importanti chiarimenti per chi ha già un iter di valutazione in corso e per le aziende che stanno attualmente realizzando i propri percorsi:

1. Richiesta di integrazioni da parte di Anpal

Se un’azienda riceve una richiesta di integrazioni, deve rispondere alla stessa entro 10 giorni dalla richiesta, altrimenti l’istanza entra in stato di sospensione.

La durata massima del periodo di sospensione è di 90 giorni, al termine dei quali, se non intercorre alcuna comunicazione da parte dell’azienda, l’istanza viene rigettata.

2. Richiesta di proroga delle attività formative

Nel caso in cui l’azienda necessiti di più tempo per realizzare le proprie attività formative rispetto ai 90 giorni concessi canonicamente, può presentare una sola richiesta di proroga tramite il sistema informativo, richiedendo che il termine per le attività sia fissato fino a 180 giorni di calendario dalla data di approvazione della domanda.

L’istanza si intende tacitamente accolta decorsi 5 giorni dalla presentazione.

3. Richiesta di saldo dei progetti

Le richieste di saldo dei progetti in corso o attualmente in valutazione devono essere presentate entro 60 giorni dalla conclusione delle attività.

Le richieste di saldo dei progetti già conclusi al 1° febbraio sono ammesse all’iter di valutazione anche se pervenute oltre 40 giorni dopo la conclusione delle attività, mentre vengono concessi ulteriori 20 giorni di calendario a far data dal 1° febbraio per presentare le richieste di saldo per le quali sia già spirato il termine di 40 giorni.

 

Rinnovato il Fondo Nuove Competenze: il nuovo bando

Secondo quanto previsto all’art. 11-ter della legge 17 dicembre 2021 di conversione del c.d. “Decreto Fisco-Lavoro”, il finanziamento del nuovo bando del Fondo Nuove Competenze è previsto anche per il 2022 .

Le caratteristiche delle iniziative e dei datori di lavoro che possono presentare istanza verranno ridefinite con apposito atto, ma già da ora la normativa prevede che si avrà “particolare attenzione a coloro che operano nei settori maggiormente interessati dalla transizione ecologica e digitale”, in coerenza con le missioni del PNRR.

Leggi anche Fondo Nuove Competenze ANPAL: la formazione come asset della ripresa

 

Le imprese che sono interessate a partecipare all’iniziativa possono perciò sin da ora cominciare a ragionare sugli interventi che intendono proporre.

Sei un imprenditore e vuoi ricevere maggiori informazioni sul Fondo Nuove Competenze?
Contatta la Fondazione ITS Servizi alle Imprese per ottenere subito una consulenza.
Tel. 06.89346981 – 349 511 4318

Condividi

Francesca Senigagliesi

Laureata in Lettere, è progettista e orientatrice. Per l'ITS scrive e coordina progetti di formazione per disoccupati e inoccupati, per aziende e professionisti. Esperta di formazione professionale relativa a bandi FSE e FESR regionali, nazionali e Fondi Interprofessionali.

Articoli correlati

Maria Luisa Bertana
22 Febbraio 2024
Incentivi piccole imprese: in arrivo il fondo piccolo credito

La Regione Lazio ha lanciato una nuova strategia per gli incentivi alle piccole imprese. In particolare si…

Guglielmo Ferrara
2 Febbraio 2024
Lavori senza laurea: Quali sono quelli più richiesti?

L’idea tradizionale che per avere successo nella vita professionale sia necessario ottenere una laurea universitaria…

Guglielmo Ferrara
21 Settembre 2023
Ufficio Stampa: Cos’è e perché è importante per la reputazione aziendale

La comunicazione sempre di più riveste un ruolo strategico per le imprese. In questo contesto,…

Iscriviti alla newsletter