Web Design: come usare i modelli grafici di Canva per il tuo sito web

Pubblicato il 26 Febbraio, 2020 da
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    28
    Shares

Il web design sta acquisendo sempre più importanza in quanto è diventato parte integrante di molte strategie di marketing.

Possiamo riassumere il web design come l’insieme di processi di strutturazione e realizzazione di un sito. Ma non basta avere un sito “cool” per fare in modo che questo catturi e faccia convertire (cioè trasformare in contatti o clienti reali) gli utenti che navigano in internet. La grafica, ovviamente, ha grande peso per valorizzare l’identità digitale di un marchio ma, allo stesso tempo, l’usabilità detiene uguale importanza.

Figure professionali e requisiti della progettazione web

Chi lavora in questo ambito, il cosiddetto “web designer”, infatti, collabora con altre figure come esperti SEO, UX Designer e programmatori per costruire un prodotto finito che sia semplice ed intuitivo per gli utenti e accattivante dal lato grafico. Usabilità, esperienza dell’utente e struttura informativa sono anche criterio di valutazione da parte di Google, che cerca di favorire il posizionamento dei siti che presentano queste caratteristiche.

Da leggere: Figure professionali più richieste dal mercato del lavoro digitale

L’usabilità di un sito web comprende anche la capacità di quest’ultimo di adattarsi a tutti i dispositivi da cui un utente può connettersi, di essere quindi “responsive” e “mobile friendly”. In un mondo in cui il mobile ha preso ormai il sopravvento su tutti gli altri dispositivi, questa diventa una prerogativa indispensabile se si vuole essere competitivi online.

Altro fattore di assoluta importanza è la velocità di caricamento dei contenuti. Questo, anche se a volte può andare a discapito della grafica, deve essere un aspetto da tenere in considerazione in quanto è comprovato che il 40% degli utenti abbandona le pagine che impiegano più di 3 secondi per caricarsi completamente.

Per iniziare ti ho parlato di alcuni requisiti del web design da tenere in considerazione quando si crea un nuovo sito o se ne ristruttura uno già esistente. Ma perché è così importante? Andiamo a vederlo…

 

L’importanza del web design

Gli elementi grafici hanno il compito, in primo luogo di stimolare la curiosità dell’utente e, di conseguenza, di catturare la sua attenzione.

È dimostrato che gli utenti che navigano sul web non hanno molta voglia di leggere o meglio, cercano di trovare la risposta al loro bisogno nel minor tempo possibile. Per questo è molto utile utilizzare contenuti di impatto che rendono un sito web o una pagina accattivante, come immagini, video, call to action ecc. Questi elementi sono in grado di catturare l’attenzione molto meglio di un lungo testo scritto.

Il “gioco” sta nel generare curiosità con contenuti grafici di impatto per invogliare l’utente a soffermarsi sul sito web con attenzione. Sarà quindi fondamentale racchiudere il messaggio o il concetto che si vuole esprimere attraverso gli elementi sopra citati.

meme leonardo di caprio in django unchained

Non è però una questione esclusivamente di foto o video, anche le animazioni, i font e la scelta dei colori possono fare la differenza, infatti, numerosi studi sono riusciti a spiegare le emozioni che stimolano determinati colori.

La comunicazione visiva, così è chiamata la trasmissione di un messaggio attraverso un elemento visivo, nasce proprio per questa esigenza: invogliare gli utenti a permanere o a ritornare, nonché a compiere azioni su un sito (acquisti, iscrizioni alla newsletter, recensioni).

Non si può incentrare tutto lo sviluppo di un sito sulla parte grafica!

Come accennavo in precedenza, l’occhio vuole la sua parte ma è necessario prendere degli accorgimenti che non intacchino l’usabilità e la fruizione del sito. Esagerare con immagini, animazioni e video può rallentare notevolmente il caricamento del sito, per questo è importante non abusarne ma utilizzarle quando effettivamente possono portare valore aggiunto al contenuto.

Da leggere: Guida TikTok. Il video social network dei ragazzi

 

Web design: cosa c’è dietro

I web designer per la realizzazione di un sito internet utilizzano diversi strumenti a seconda della fase in cui stanno lavorando:

In primis c’è l’elaborazione grafica, perciò si studia insieme al cliente la struttura e la grafica del prodotto finale e si crea una bozza utilizzando qualche editor di grafica.

La realizzazione del progetto è basata interamente su codice HTML (HyperText Markup Language) e CSS (Cascading Style Sheets). Solitamente si usa creare 2 file distinti uno per l’HTML e l’altro per il CSS, questo consente di fare, con una sola modifica al file, modifiche a tutte le pagine invece che replicarle tra esse. Ovviamente i 2 file hanno funzioni diverse: nel primo vanno scritti i contenuti della pagina, mentre il secondo è utilizzato per gestire e modificare la grafica e lo stile del sito web.

Dopo aver creato la struttura del sito vanno inseriti i contenuti, tra cui anche quelli grafici. Per contenuti grafici di qualità si possono utilizzare diversi strumenti online, quello che mi sento di consigliarti è sicuramente Canva. Andiamo a vedere da vicino il suo funzionamento.

 

Cos’è Canva?

Canva è un tool gatuito online utilissimo per creare progetti grafici e contenuti multimediali, come immagini grafiche e template per il sito, per i post di Facebook, di Instagram e altri svariati canali in modo semplice e veloce.

Per prima cosa per usare l’applicazione dovrai spendere 2 minuti per la registrazione sul sito, dopodiché avrai libero accesso all’editor.

Come accennato pocanzi la sua semplicità lo rende il migliore tool per generare questo tipo di contenuti. Ti basta scegliere il formato, il template (tra i molti disponibili) e modificarlo a tuo piacimento aggiungendo le tue foto, i tuoi testi o altri elementi grafici.

Una volta completata la modifica scegli con quale estensione esportare il tuo progetto se jpg, png o pdf, et voilà, il gioco è fatto!

Canva ha anche una versione premium, che ti consente di utilizzare liberamente la loro libreria interna di immagini, icone, elementi grafici e quant’altro, di importare i tuoi font, di ridimensionare i tuoi progetti e molto altro.

 

Come usare i modelli di Canva per il tuo sito web

Le opzioni e il grande numero di formati disponibili messi a disposizione da Canva, ti consentono di creare contenuti grafici per migliorare il tuo sito web senza investire troppo tempo nell’esecuzione grafica e risparmiando denaro.

Ma come possiamo utilizzare Canva per migliorare graficamente il nostro sito web? Ci sono diversi modi…

  • Creando un template da riutilizzare per le immagini in evidenza degli articoli del tuo blog
  • Creando locandine (che non sembrino degli anni ’80) per promuovere un particolare evento o meeting
  • Generando una sitemap per rendere più agevole la progettazione e successivamente più chiara l’alberatura del tuo sito web
  • Creando delle infografiche che hanno il vantaggio di riassumere un concetto in un’immagine che cattura l’attenzione dell’utente

Andiamo ad analizzare meglio queste voci…

Creare un template per il blog

Questo ti consente di dare una linea grafica coerente a tutti gli articoli del tuo blog, rendendoli riconoscibili.

Non cercare un template troppo articolato, lascia spazio all’immagine e inserisci il tuo logo. Mi raccomando utilizza un formato orizzontale e non verticale, in modo da non ingombrare troppo spazio all’interno della pagina. Una volta scelto il template giusto ti basterà trovare l’immagine adatta al tuo articolo. Se non sai dove prendere le immagini per il tuo blog ti consiglio di dare un’occhiata a questi siti, che ti permettono di scaricarle e utilizzarle gratuitamente: Pixabay, Unsplash e Pexels.

Creare locandine e brochure per promuovere i tuoi eventi

Grazie a questo potente e versatile tool grafico potrai smettere di creare inviti con Paint usando immagini sgranate e font improponibili!

Se utilizzerai almeno una volta Canva o un software simile, non tornerai più indietro. Questo perché oltre alla semplicità e qualità del risultato, impiegherai molto meno tempo a creare una locandina accattivante su Canva che a crearne una discretamente brutta su altri programmi.

Creare Sitemap per gli utenti

Sebbene la sitemap in molti casi può essere generata automaticamente da plugin come Yoast SEO e deve essere sottoposta a Google per la corretta indicizzazione del sito web, potrebbe essere importante predisporne una, con una struttura grafica carina, per gli utenti che visitano il tuo sito web.

La sitemap è, lo dice la parola, una vera e propria mappa del tuo sito che può aiutare i visitatori a cercare e trovare rapidamente le informazioni. Anche per questa finalità Canva ti mette a disposizione un numero notevole di template per realizzarne una ed integrarla sul tuo sito.

esempio di sitemap

Creare infografiche con Canva

L’infografica serve e funziona perché rappresenta, se realizzata con criterio ed in un certo modo, un concetto proiettato in forma grafica più che testuale. È molto utile perché aiuta a rendere meno noiosi numeri e dati statistici, catturando l’attenzione dei visitatori.

Realizzare un’infografica non è per niente banale, ma anche in quest’ultimo caso Canva ti viene in soccorso, aiutandoti a crearne una in pochi minuti.

In questo articolo ti ho illustrato l’importanza del web design all’interno di strategie di marketing online e come puoi migliorare graficamente e dal punto di vista del contenuto il tuo sito web. E puoi farlo grazie a pochi accorgimenti e con semplicità utilizzando dei tool gratuiti come Canva. Tutti questi contenuti possono fare la differenza tra il tuo sito web e quello di un tuo concorrente, ma non basta improvvisare, serve una progettazione studiata per renderli davvero efficaci.


  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    28
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up